Consultazione presso l'archivio di documentazione declassificata.

08/08/2022

Archivio di Stato di Trento

Presso l’Archivio di Stato di Trento è possibile consultare da remoto la documentazione declassificata versata all’Archivio Centrale dello Stato ai sensi della Direttiva Prodi (2008) e della Direttiva Renzi (2014). Le informazioni di dettaglio sulla documentazione declassificata sono raggiungibili al seguente link  https://acs.cultura.gov.it/documentazione-declassificata/.

Questa la procedura per poter accedere alla consultazione:

  1. gli accessi alla banca dati sono gestiti dalla Sala Araldica e delle Raccolte speciali dell’ACS, unico soggetto incaricato di rilasciare le credenziali per la consultazione. La richiesta, corredata da nome e cognome dell’utente, data di nascita, indirizzo di posta elettronica e recapito telefonico, va inoltrata almeno con due giorni di anticipo prima dell’accesso alla consultazione all’Archivio Centrale dello Stato, all’indirizzo acs.salaaraldica@cultura.gov.it. L’ACS attribuisce username e password e a ciascun utente viene assegnato un profilo di accesso con livello viewer;
  2. L’utente deve inoltre sottoscrivere uno specifico impegno deontologico, allegato in calce, che dovrà essere inoltrato in formato PDF sempre all’indirizzo acs.salaaraldica@cultura.gov.it dell’ACS;
  3. Una volta ottenute le credenziali e inviato il modulo di impegno, l’utente dovrà prendere appuntamento con l’Archivio di Stato e presentare una regolare domanda di ammissione alla sala di studio, nella quale dichiarerà anche di aver preso visione del regolamento di consultazione fornito da ACS.

 

Si specifica infine che l’Archivio di Stato non può rilasciare copia della documentazione; le riproduzioni vengono rilasciate solo agli utenti che svolgono le ricerche presso l’Archivio centrale dello Stato.

Allegati:

      1. Impegno rispetto regole deontologiche;

      2. Regolamento per la consultazione;

      3. Domanda ammissione alla sala di studio;